Messaggio agli operai
Camilo Torres

Mi si è detto molte volte che io predico per la rivoluzione violenta; ma è interesante sapere come la classe dirigente mi fa apparire come un difensore della rivoluzione violenta. Voi avete resso in conto che le mie posizione sono ridotte al fatto che le maggioranze essercitino il potere, affinchè le decisione governative siano in favore delle maggioranze e non delle minoranzze. E come tutti sappiamo questo non è facile, ho detto che dobbiamo prepararci per il caso che le minoranzze siano opposte per mezzo della violenza al Camilo Torres Restrepo fatto che le classi delle maggioranze essercitino il potere. E neppure voi vedete le pubblicazioni della grossa stampa e anche le reazioni della gerarchìa ecclesiastica che mi ha condannato, dicono loro, perchè sto defendendo la rivoluzione violenta. Cosa pasa allora con la classe dirigente?

Si sa che chi avrà di definire sul pacifismo, cioè, il fatto che la rivoluzione sarà pacifica o il fatto che la rivoluzione sará violenta, è la stessa classe dirigente. La decisione non è nelle mani della classe populare ma nelle mani della classe dirigente. E come la classe populare comincia ad essere organizzata coragggiosamente, con disciplina, con decisione, e come ci siamo organizzando per le elezioni allora si affretta a dire che ci siamo organizzando per la rivoluzione violenta.

Allora è la dimostrazione del fatto che la clase dirigente in minoranzza ha l'intenzione di liberare la violenz in contro della classe in maggioranza, di che sarà opposta alla violenza alle giuste riforme che richiede la classe popolare in maggioranzza.

Ma la violenza è fatta con arme, con, granate, con carri armati, con una quantità di mezzi dispendiosi di quelli che non ha la classe popolare; per questa raggione, quelli che decidono sulla violenza sono quelli che la possono finanzarla. Un contadino non venderà una mucca che li dà latte ai suoi bambini per comprare una metraglietta ma nel caso estremo che ci siano personi che vogliano finire con la vita dei suoi bambini con altre metrgliette. Così che se i contadini si armano, perchè lo fa? Da chi si difenderà?

Addesso ci organizziamo in torno ad alcune idee in comune, abbiamo formato un grosso popolare movimento, prenderemo il potere e la classe dirigente si strappa le costumi come i farisei; perchè sono ipocrite, perchè dopo che hanno essercitato la violenza non hanno diritto per incolpare le classi in maggioranzza di volere usare la violenza e molto di meno quando la classe in maggioranzza l'hanno sofrito durante sedici anni e loro sinceramente desiderano che non si riprenda.

Quindi dobbiamo scoprire queste cose davanti agli occhi dei colombiani e mostrarli perchè dobbiamo combattere fino le ultime conseguenze consequences, non di dare un paso in dietro; perche il nemico, per lo quale si ha esternato, e pronta per ogni cosa e se non siamo pronti per ogni cosa, siamo in condizioni d'inferiorità; è per quello che prenderemo il potere. La classe in minoranzza non ci lasciarà prendere il potere - una cosa fondamentalemente antidemocràtica perchè se vogliamo constituire una maggioranzza, se siamo una maggioranzza e crediamo nella democrazia, meritiamo il potere- se lei arriva a profanare la democrazia Colombiana essercitando la violenza, se è necessario che sappia che siamo pronti per rispondere alla forza con la forza .



Preso da "Vanguardia Sindical" (Bogotá), 23 Luglio,1965.


Più recente revisione: 27 Marzo 2002.